patto generazionale (50)

L’era dell’industria 4.0

-Articolo scritto da N. Barbieri Studentessa di Scienze Economiche

L’importanza dell’Industria 4.0 e i suoi vantaggi

Cos’è l’Industria 4.0

L’industria 4.0 è divenuta di fondamentale importanza poiché si trova al centro della trasformazione economica globale. È la quarta rivoluzione industriale che permette di vedere ogni fase di un processo produttivo, un servizio offerto da un’azienda, che sta portando alla digitalizzazione e interconnessione dei dispositivi.

Si ha quindi un forte impatto che si sviluppa su vari punti:

raccolta e analisi dei dati ricavandone il valore, interazione fra uomo e macchina e passaggio alla realtà.

-Come funziona

Il lavoro continua ad essere al centro del processo produttivo, ma si va a perdere la “forza lavoro” di cui parlava Taylor e si va a incentrare tutto sul lavoro intelligente. Si ha quindi un connubio di interventi manuali accompagnati da analisi, diagnosi e ragionamenti al fine di razionalizzare.

Il concetto di sistemi fisici collegati ai sistemi informatici viene chiamato Internet of Things che sta portando efficacia e intelligenza in molti settori.

La rivoluzione avviene attraverso apparecchiature sensoristiche, automatizzate, robotiche con cui potenziare il monitoraggio e il controllo su una filiera di un determinato settore.

– I vantaggi

Il vantaggio principale è sicuramente l’uso dell’energia in modo mirato evitando sprechi. I costi vengono razionalizzati, le prestazioni si ottimizzano e si ha la possibilità di offrire un servizio continuo ed efficiente.

Altri vantaggi molto importanti dell’industria 4.0 sono rappresentati dall’occasione di cogliere alcune opportunità.

Il Piano nazionale industria 4.0 aveva previsto alcune misure che sono state modificate dai successivi governi:

  • Iper e super ammortamento – obiettivo per agevolare e aiutare le aziende nell’acquisto di determinati beni strumentali;
  • Nuova Sabatini – obiettivo per agevolare l’accesso al credito delle imprese; La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali;
  • Credito di imposta – obiettivo di aiutare le imprese in sistemi innovativi e produttivi;
  • Patent box – è un regime opzionale di tassazione per i redditi d’impresa derivanti dall’utilizzo di software protetto da copyright, di brevetti industriali, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili;
  • Fondo di garanzia – obiettivo di favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese mediante la concessione di una garanzia pubblica che si affianca e spesso si sostituisce alle garanzie reali portate dalle imprese.

Il mercato dell’Industria 4.0 in Italia nel 2019 ha raggiunto un valore di 3,9 miliardi di euro, in crescita del 22% rispetto all’anno precedente.

Dai dati rilevati dall’Osservatorio Industria 4.0 del Politecnico di Milano, il settore è quasi triplicato in 4 anni.

Lascia un commento