patto generazionale (16)

Cripto valute e politiche economiche espansive: attenzioni per l’uso

-Articolo scritto da Davide Mollica, laureato in Economia e Commercio

Abstract

Il costante stimolo all’economia, da parte delle banche e dei governi centrali di tutto il mondo, potrebbe stimolare altre forme speculative altamente pericolose e volatili? Ciò si potrebbe tradurre nel medio-lungo periodo in una ‘’sfiducia’’ nell’economia reale, in quanto il maggior rendimento di queste forme di speculazione le renderebbe più appetibili agli investitori.

Introduzione

Molto spesso sentiamo parlare di cripto valute, a volte al telegiornale o dall’amico che investe su qualche piattaforma, addirittura sui social.  Ma è possibile che il mercato delle cripto valute sia in qualche modo ‘’alimentato’’  dagli aiuti dei governi e delle banche centrali per reagire alla pandemia in atto? In particolare, le politiche monetarie espansive, e le politiche fiscali, che drenano nel mercato, sotto varie forme, ingente liquidità con lo scopo di stimolarne la crescita; possono costituire un’alternativa all’investimento negli strumenti più tipici? Per esempio ai titoli di stato di vari paesi.

Le politiche economiche espansive nel mondo

A causa del perdurare della pandemia, le politiche monetarie delle banche centrali internazionali si sono rese necessarie, immettendo in circolo grandi capitali per stimolare l’economia e l’inflazione, oltre che per i sussidi.

 In particolare la Fed, con il suo presidente Jerome Powell, ha dichiarato ad aprile 2021, l’intenzione di mantenere il programma di stimolo lasciando i tassi d’interesse invariati tra lo 0% e lo 0,25% 1.  Stessa sorte, simile alla strategia della Fed,  è quella della BCE che lascia invariati i tassi negativi -0,5% sui depositi, e sui prestiti marginali a 0,25%2. In Cina, la Banca del Popolo lascia la invariati i tassi d’interesse da 11 mesi consecutivi. 

Tutto ciò non dovrebbe lasciare stupiti, visto la difficoltà e l’incertezza che serpeggia tra gli attori economici e nei mercati; fin dall’inizio della pandemia.

Il caso degli Stati Uniti

Negli USA a sostegno delle politiche monetarie, il presidente Biden ha affiancato un potente piano di stimoli da 1.900 miliardi di dollari, parte di questo piano è riservato a rimesse dirette, circa 1.400$ di aiuti da parte del governo federale ai singoli cittadini che abbiano guadagnato fino a 75.000$ all’anno3, mentre nel caso delle famiglie il tetto annuo non dovrebbe superare i 112.000$ annui4, indipendentemente dall’occupazione svolta, una sorta di ‘’helycopter money’’. 

Lo scopo di questa misura, è appunto stimolare i consumi dei cittadini del ceto medio-basso, ma i rischi concreti sono l’immobilismo di questi fondi in risparmio e in strumenti che si discostano dall’economia reale, cosa che si discosterebbe dall’obiettivo principale: stimolare i conusumi.

Perché investire in cripto valute o titoli

Sempre negli ultimi anni si è sviluppato un vero e proprio ‘’fenomeno cripto’’ che spinge molti investitori retail e non, ad acquistare anche in mercati regolamentati o in piattaforme specializzate, cripto valute o altri strumenti simili molto volatili. 

Ma perché accade ciò? Una possibile risposta potrebbe risiedere nella poca appetibilità dei rendimenti reali degli strumenti ‘’tradizionali’’.

Rendimenti reali BTp, Bund, Treasury
Fonte: Il sole24 ore

Nel grafico appena citato mostra come il rendimento reale dei titoli di stato di USA e Germania, sia negativo, ciò costituisce un problema per gli investitori. Ciò è frutto delle politiche monetarie espansive che spingono a ribasso i tassi nominali.

 Questa situazione, portata all’estremo, potrebbe causare nel medio-lungo periodo una spinta verso alternative forme  d’investimento, più profittevoli e che compensino almeno, l’inflazione.

Gli strumenti alternativi potrebbero essere, appunto, le cripto valute

La questione delle criptovalute

Non affronterò il tema nello specifico ma farò soltanto alcuni accenni, in quanto già trattato in precedenza da alcuni miei colleghi e vi invito ad andare a leggere gli articoli  sul blog relativi a questa questione.

La cripto valuta più famosa, che tutti conosco, è senz’altro il Bitcoin. A febbraio 2021 ha sfondato la capitalizzazione di 1.000 miliardi di dollari4. Ma la cosa che più o meno tutti conoscono, è la volatilitàdi questi strumenti o asset, ovviamente speculativi. 

Per i meno ferrati, una volatilità alta non è apprezzata dai mercati finanziari, né dagli investitori (in generale) perché è indice di rischio e di poca affidabilità dello strumento. 

I pericoli per l’economia 

Ma allora perché si dovrebbe, in qualche modo ‘’temere’’ l’ascesa di questa nuove ‘’valute’’, che sono tutt’altro che monete, in quanto non presentano i requisiti necessari per esserlo

Un pericolo, vero e proprio, è quando si usa un asset speculativo in sostituzione parziale o totale della moneta corrente.

 È il caso di ‘’El Salvador’’. Questo piccolo stato del Centro America, è il primo stato al mondo ad adottare come ‘’moneta’’ una cripto valuta: il Bitcoin. Questa manovra, apparentemente fatta per ‘’slegarsi’’ dal dollaro americano, moneta in circolo nel paese, potrebbe avere dei problemi nell’implementazione dei prezzi di beni e servizi, in quanto il valore del Bitcoin, come sappiamo è molto variabile. 

Altro pericolo, non da poco, è l’affidabilità dello strumento. Con le monete ‘’normali’’ ovvero quelle garantite da uno stato e dalla sua banca centrale, sono le istituzioni stesse a regolarne il flusso ed ad esserne proprietarie. Chi può garantire per questo strumento? Esso non è che un bene digitale smaterializzato ‘’scarso’’, il che lo rende così ricercato.

Infine, come accennato in precedenza, il fatto di investire in cripto valute nel medio-lungo termine, soprattutto da parte di investitori retail, potrebbe portare ad un impoverimento degli investimenti privati nell’economia reale: ‘’un’analisi di studio evento, rivela che i commercianti sembrano *reindirizzare il capitale dai mercati azionari e oro a Bitcoin* in caso di eventi positivi della criptovaluta.’’ 12

La risposta è intrinseca al problema. Quando investo nell’economia reale investo in qualcosa di ‘’reale’’, che se messo a frutto, crea nuova ricchezza. Se investo in cripto valute non ho un riscontro diretto su quella che è l’economia reale

Conclusioni

Il fatto di detenere liquidità, nel medio-lungo termine, investita in questi asset comporta principalmente 3 implicazioni da tenere a mente:

  • Possibile distruzione di ricchezza in seguito a oscillazioni del valore della cripto;
  • Mancato investimento in strumenti finanziari che abbiano per l’economia un impatto;
  • Parziale fallimento delle politiche di stimolo all’economia, in particolare sui consumi.

Una possibile parziale soluzione sarebbe quella di regolamentare questo mercato, che negli anni a venire rivestirà un ruolo sempre meno marginale, e proprio per questo motivo è importante non farsi cogliere impreparati di fronte alle nuove sfide che il mondo e l’economia ci pongono.

Ovviamente regolamentarlo non è la soluzione finale al ‘’problema’’, se così possiamo definirlo, ma aprirebbe un precedente non da poco. Essa deve essere un primo passo verso le criticità, che bisogna tenere a mente, esisteranno anche dopo le regolamentazioni. Ma solo attraverso questa strada si darà credibilità a un qualcosa che è già nato ma che tanti, troppi, fanno finta che non esista.

Ai posteri l’ardua sentenza.

Siti web utilizzati:

[1] https://www.milanofinanza.it/news/notz-stucki-i-tassi-dei-bond-sotto-zero-spingono-il-bitcoin-202012081301296258

[2] https://www.orizzontipolitici.it/politiche-monetarie-espansive-arma-a-doppio-taglio-contro-crisi/

[3] https://www.agi.it/economia/news/2021-04-28/fed-linea-espansiva-ripresa-usa-12357930/

[4] https://www.ispionline.it/it/pubblicazione/economia-usa-il-bazooka-di-biden-29557

[5] https://www.agi.it/economia/news/2021-03-13/covid-usa-piano-stimoli-assegni-prossima-settimana-11756747/

[6] https://www.askanews.it/economia-estera/2021/03/22/banca-centrale-cinese-mantiene-stabili-i-tassi-dinteresse-pn_20210322_00202/

[7] https://www.huffingtonpost.it/entry/i-primi-100-giorni-di-biden-lhelicopter-money-non-bastera_it_60159185c5b6aa4bad346dea

[8] https://www.thisismoney.co.uk/money/markets/article-9347689/Americas-1-4TRILLION-Biden-bazooka-set-unleash-global-growth.html

[9] https://www.criptovaluta.it/criptovalute-quotate-in-borsa

[10] https://www.ilsole24ore.com/art/perche–tassi-reali-negativi-sono-problema-serio-germania-AEvFMpCF

[11] https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2021/02/19/bitcoin-sale-ancora-e-supera-i-53.000-dollari-nuovo-record_c896efd9-ab4f-4175-8ea6-97a59e1b34e4.html

[12] https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0165176521002196

Lascia un commento