Alessandro Cascavilla Junion Economist OCPI
Su di me

Sono Alessandro Cascavilla

ho 24 anni (del 1995), vengo da San Giovanni Rotondo in Puglia (sì, il paese di Padre Pio, Giuseppe Conte e…ME).

Ho iniziato a studiare l’economia dalle scuole superiori, quando in scienza delle finanze studiavo il Moltiplicatore Keynesiano e la crisi del ’29, mentre in economia aziendale si parlava di bilancio, azioni e obbligazioni. Ho capito sin da subito che l’economia faceva per me, infatti ho sempre studiato per conoscenza personale e di conseguenza ho sempre ottenuto buoni risultati.

Gli studi e la carriera

Dalla Ragioneria al PhD

Mi sono diplomato in ragioneria all’ITC Aldo Amaduzzi con 100 e lode

Ho deciso così di continuare con una triennale in economia e commercio all’UNIVPM di Ancona. E’ stata dura (non c’era nessun esame con parziali, esoneri ecc.) ma anche lì mi sono laureato nella prima sessione utile di luglio (2017) con 110 e lode, scrivendo una tesi in economia dello sviluppo sulla dimensione dello Stato nell’economia in termini di spesa pubblica. 

Mi sono sempre definito un “Nerd dell’economia”, perché mentre i miei amici si appassionavano di calcio, auto, film ecc, io raccontavo cavolate sull’economia. Così, nel secondo anno della triennale, mentre studiavo Macroeconomia, ho creato “Economia del suicidio”, un luogo in cui ironizzare sui temi che studiavo ogni giorno all’università. Attualmente è diventata la community di studenti di economia più grande d’Italia, con oltre 150 mila follower.

Ho continuato gli studi all’UNIVPM con una magistrale in inglese in International Economics and Commerce (indirizzo International Economics and Business) laureandomi con 110 e lode, facendo la tesi sul transfer pricing, creando un modello micro a economia simulata (agent based) per spiegare come le multinazionali sfruttano la differenza di tassazione per eludere le imposte. 

Durante la Magistrale ho avuto la possibilità di migliorare per bene l’inglese, di viaggiare e fare esperienze lavorative all’estero in Argentina e Olanda.

Ho poi passato l’ultimo periodo degli studi in Spagna, dove ho ottenuto la doppia laurea (Master) in Economics all’Universitat Jaume I.

Durante la mia carriera universitaria non ho solo studiato, anzi. Ho sempre dato importanza alla vita sociale e associativa, e sono stato eletto rappresentante studentesco con la lista Azione Universitaria Ancona.

Il fatto di non aver “solo studiato” mi ha portato a creare i miei progetti social, grazie ai quali sono spesso invitato a tenere convegni in università sull’economia e docenze di marketing digitale in master e corsi di formazione in tutta Italia.

Verso la fine della laurea magistrale, e dopo un periodo di forte confusione (è fisiologico ragazzi, succede o succederà a tutti), ho deciso di investire la mia vita nell’economia: così ho aperto la pagina ale.conomista e ho cominciato un percorso di dottorato in Economics all’Università di Bari in cui mi occupo principalmente di tassazione ed economia sperimentale. A febbraio 2020 ho tenuto i miei primi convegni da “economista”, presentando il mio primo paper a cui sto lavorando al convegno Southern Europe Experimentalist Team a Napoli e al Behavioral and Experimental Economics Network all’Università di Verona. 

Da febbraio 2020 lavoro come Junior Economist all’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani.

Lancerò a breve una startup, e poi non mi resta che salvare il mondo andando alla BCE a stampare moneta all’infinito per tutti! 

I miei progetti sui social

Ho fondato

logo economia del suicidio png

Economia del Suicidio

La più grande community di studenti di Economia

logo ale.conomista png

Ale.conomista

La pagina dove parlo in prima persona di economia, politica e attualità

Parliamo?

Contattami

Contattami